Ortrugo Frizzante

D.O.C.

Vitigno autoctono del territorio piacentino, lo caratterizza e lo rende inconfondibile un raffinato e delicato equilibrio organolettico.
In virtù di questa semplice ma preziosa dote si abbina ad una vasta gamma di piatti piacentini.
Servire a 8°-10°C.

Altri contenuti

Abbinamenti cibo: In virtù delle sue semplici ma preziosi doti si abbina a una vasta gamma di piatti piacentini e di pesce in genere.
Storia del vitigno: Il nome Ortrugo si ebbe nel 1927, quando la rivista “Italia Agricola” lo annoverò fra i “principalissimi” vitigni bianchi da vino della provincia di Piacenza. Dopo alterne fortune, all’inizio degli anni ’70 nel piacentino diede il via alla sua valorizzazione che comportò anche la vinificazione in purezza delle sue uve. Dal 2010 l’Ortrugo ha un disciplinare tutto suo che contempla tre tipologie di vino: fermo, frizzante e spumante. Per saperne di più, clicca qui.
Terra di provenienza: Colline dei comuni di Nibbiano e Pianello Val Tidone.