Sostenibilità

Antoine de Saint-Exupery

Non ereditiamo la terra dai nostri avi,ce la facciamo prestare dai nostri figli

La sostenibilità per la Cantina di Vicobarone è intesa come il modo migliore per trasferire alle nuove generazioni un’azienda e un territorio non impoveriti e sfruttati ma ancora pieni di risorse naturali ed umane.

La sostenibilità ha in sé tre dimensioni tutte di uguale importanza:
  • economica: senza la produzione di reddito non si garantisce la sopravvivenza di un’impresa
  • sociale: sono le persone a formare le imprese e il territorio
  • ambientale: l’attività agricola e di coltivazione del terreno non può essere attuata in un territorio impoverito

I SOSTENIBILI – Il nostro concetto di sostenibilità

“Sviluppo sì, ma sostenibile”.
Il Ministero dell’Ambiente, della Tutela e del Mare ha avviato nel luglio 2011, un progetto nazionale per la misura della performance di sostenibilità della filiera vite-vino.

La certificazione V.I.V.A. (Valutazione dell’Impatto della Vitivinicoltura sull’Ambiente) propone infatti quattro indicatori: acqua, aria, vigneto e territorio, per misurare le performance ambientali e per descrivere la realtà socio economica dell’Azienda produttrice di vino.

Cantina di Vicobarone ha ottenuto il riconoscimento da parte del Ministero dell’Ambiente e di V.I.V.A., di due etichette garantite; il Gutturnio frizzante Doc dei Colli Piacentini e la Malvasia frizzante Doc dei Colli Piacentini con i quali ha dimostrato ridotti impatti ambientali della fase agricola (vigneto), dell’intera filiera di trasformazione (cantina) fino alla distribuzione.

Le risorse naturali, anche sui Colli Piacentini, non sono illimitate e meritano rispetto. Per questo, la Cantina di Vicobarone ha avviato, insieme all’Università Cattolica di Piacenza, un programma di sostenibilità per conservare e trasferire alle nuove generazioni un territorio ancora ricco di risorse.